28/09/11

piccolo spazio pubblicità



ciao, oggi ci sarà un lungo post anomalo e fuori tema, ma volevo condividere con voi una grande novità che è anche causa della mia quasi totale assenza sul blog. Circa un mese fa, col mio ragazzo, abbiamo realizzato la prima parte di un sogno e di un progetto su cui lavoravamo da tempo: l'apertura di un centro culturale. Questo è stato possibile con dei finanziamenti pubblici (il nostro progetto è risultato vincitore insieme ad altri 190 fra le oltre 2500 candidature).

Il nostro obbiettivo è quello di riempire gli spazi urbani e non, di attività artistiche, culturali e sociali, di riuscire a creare un luogo di aggregazione e partecipazione sociale, dove poter connettere e potenziare le risorse umane, per poterle mettere a frutto.
Il progetto  mira a creare un spazio fisico in cui poter realizzare tutto questo, ed attraverso il coinvolgimento diretto di tutti coloro che ne sono interessati, promuovere attività artistico-culturali, formative e di inclusione sociale (con particolare riguardo alle comunità immigrate).



Finalmente dopo varie innumerevoli problematiche (e sfighe) siamo riusciti ad aprire il 27 agosto Sepik, il nostro centro culturale. 
Perchè Sepik?il nome è dovuto a un  importante fiume che scorre lungo più di mille chilometri  nella Nuova Guinea. Sulle sue sponde si sviluppa un caleidoscopio di razze e culture differenti, oltre che un’infinità di produzioni artistico-religiose uniche per la loro bellezza.
Pratica particolare del territorio del Sepik, riguarda il complesso sistema di rapporti sociali basati sul dare piuttosto che sull’avere, meglio noto come economia del dono. Il prestigio sociale fra questa gente non è dato tanto dall’accumulazione di ricchezza, ma dalla potenzialità del donare il bene stesso.
Chi si comportasse secondo il costume occidentale dell’accumulazione e della ricchezza sarebbe qui considerato come un disadattato sociale e quindi messo al bando. È proprio questo aspetto che rende interessante questa cultura, cosi opposta alla nostra scala di valori. Il nostro Centro Culturale ha scelto, non a caso, di chiamarsi Sepik, proprio perché vuole far sua la pratica della condivisione e del dono come strumento basilare del vivere sociale. Sepik vuole essere partecipazione e creazione di reti sociali e culturali. Mira a far suo lo spirito di collaborazione piuttosto che di scontro e competizione tipico dell’economia del dono.

Ed è appunto quello che stiamo cercando di fare coinvolgendo artisti e realtà locali (e non) sperando di continuare a crescere e migliorare continuamente coinvolgendo il maggior numero di persone. E se anche voi avete proposte idee progetti (anche assurdi) proponetevi!!!

stiamo timidamente partendo ma ecco le primissime attività in programma:

info








questo è tutto (per ora)
spero di non avervi annoiato e miraccomando: PASSATEPAROLA!!!

ah dimenticavo ecco tutti i contatti:

CENTRO CULTURALE SEPIK
VIA MAZZINI 12
70017 PUTIGNANO 
(BARI)


4 commenti:

Poppy ha detto...

"Chi si comportasse secondo il costume occidentale dell’accumulazione e della ricchezza sarebbe qui considerato come un disadattato sociale e quindi messo al bando."
più freakkettone di così non si può, questa è musica per le mie orecchie .


questo è uno di quei rari momenti nel quale la mia insularità mi pesa! troppo lontanaaaa!
vi faccio mille in bocca al lupo e in culo alla balena

saludi e trigu!

Elisond ha detto...

Oh che cosa strafighissima!!!!! Auguri, in bocca al lupo, auguri e in bocca al lupo e ancora auguri!!!! Avete un bel programma e davvero davvero spero che sia solo l'inizio di una felice serie di iniziative di successo! E certo che si sparge la voce... mannaggia alla distanza!
Bravissimi!

daniela ha detto...

bhe, se questo è solo l'inizio, figuriamoci cosa non riuscirete a proporre in seguito...
Un augurio grandissimo che tutto vada per il meglio, le premesse sono fantastiche

Perline e bottoni ha detto...

Che bella iniziativa! Sarà sicuramente fonte di arricchimento pesronale anche per voi! In bocca al lupo dal profondo del cuore.

info dettagli e domande

se hai domande da pormi di qualsiasi tipo (informazioni, curiosità, dettagli o altro) o se vorresti delle creazioni particolari e personalizzate (per colori, materiali, modello, ecc) non esitare a contattarmi via mail o su facebook...sarò felice di conoscerti e creare con te! ricorda inoltre che molte creazioni sono pezzi unici (o quasi...a seconda della disponibilità del materiale al momento) quindi se sei interessata/o a qualcosa affrettati!!